HOME
WELCOME
INDIRIZZI
LIGURIA
FOTOGRAFIE
EMAIL
WEBLIGURIA - ricerca hotel in Liguria - Liguria hotel - hotel Liguria
spazio spazio
spazio spazio
spazio spazio
spazio
Destinazione
spazio
Data Check-in
Data Check-out
spazio

Località della Liguria

Alassio (SV)
Albenga (SV)
Albisola Superiore (SV)
Albissola Marina (SV)
Altare (SV)
Andora (SV)
Arenzano (GE)
Arma di Taggia (IM)
Bardineto (SV)
Bergeggi (SV)
Bogliasco (GE)
Boissano (SV)
Bonassola (SP)
Bordighera (IM)
Borghetto Santo Spirito (SV)
Borgio Verezzi (SV)
Bussana (IM)
Cairo Montenotte (SV)
Calizzano (SV)
Camogli (GE)
Carcare (SV)
Castelvecchio (SV)
Celle Ligure (SV)
Ceriale (SV)
Cervo (IM)
Chiavari (GE)
Cogoleto (GE)
Corniglia (SP)
Dego (SV)
Deiva Marina (SP)
Diano Marina (IM)
Dolceacqua (IM)
Finale Ligure (SV)
Framura (SP)
Genova (GE)
Giustenice (SV)
Imperia (IM)
La Spezia (SP)
Laigueglia (SV)
Lavagna (GE)
Lerici (SP)
Levanto (SP)
Loano (SV)
Luni (SP)
Manarola (SP)
Millesimo (SV)
Moneglia (GE)
Monterosso (SP)
Noli (SV)
Osiglia (SV)
Ospedaletti (IM)
Piana Crixia (SV)
Pietra Ligure (SV)
Portofino (GE)
Portovenere (SP)
Quiliano (SV)
Rapallo (GE)
Recco (GE)
Riomaggiore (SP)
Riva Ligure (IM)
Roccavignale (SV)
San Bartolomeo Al Mare (IM)
San Lorenzo al mare (IM)
Sanremo (IM)
Santa Margherita (GE)
Santo Stefano al Mare (IM)
Sassello (SV)
Savona (SV)
Seborga (IM)
Sestri Levante (GE)
Sori (GE)
Spotorno (SV)
Taggia (IM)
Toirano (SV)
Tovo San Giacomo (SV)
Triora (IM)
Vado Ligure (SV)
Varazze (SV)
Varigotti (SV)
Ventimiglia (IM)
Vernazza (SP)
5 terre e Golfo dei Poeti
Alta via de monti liguri
Entroterra Albissola
Entroterra del Tigullio
Entroterra savonese
Golfo del Tigullio
Golfo Paradiso
Il Melogno
Isola Gallinara
La Liguria
Le Manie
Parchi della Liguria
Riviera dei fiori
Riviera della palme
Val di Magra
Val di Vara
Valle Argentina
Valle Armea
Valle Arroscia
Valli dell'olivo
Genova
Genova è una proprio una sintesi della Liguria, essendo disposta su una striscia di terra, direttamente sul mare e a ridosso delle montagne. Città unica, con i suoi vicoli (i famosi “carruggi “) proprio affacciati sul porto, con i Palazzi delle grandi famiglie, testimonianti gli antichi splendori delle Repubbliche Marinare..

Benvenuti a Genova, baricentro del golfo ligure, che divide in Riviera di Levante e Riviera di Ponente. Il clima, mite in inverno e fresco in estate, è spesso ventilato. E il mare collega ogni cosa: dall’Acquario, ai “caruggi” della Città Antica; dal Salone Nautico alla Lanterna, il simbolo della città, da poco riaperta al pubblico; dalle attività industriali e portuali, che da secoli caratterizzano questa città, agli antichi borghi dei pescatori.
Il suo centro storico denso di testimonianze dell’età medievale e le soluzioni avveniristiche che, a partire dagli anni ’90, ne hanno arricchito l’aspetto architettonico fanno di questa città il teatro ideale della contaminazione tra antico e moderno.
Nota fin dal VII secolo a.C., Genova fu distrutta dai Cartaginesi e ricostruita al tempo di Cesare, divenendo il principale porto della Gallia Cisalpina. Dominio bizantino, poi longobardo e franco, rifiorì poco prima del Mille come porto commerciale, e divenendo una delle 4 Repubbliche Marinare, insieme a Pisa, Venezia e Amalfi, perennemente in contrasto per il predominio dei commerci marittimi.
Alleata della Chiesa contro Federico II, fu sconvolta dalle lotte tra guelfi e ghibellini sino alla conquista da parte di Carlo VI di Francia. Ripetutamente coinvolta nelle guerre franco-spagnole per l’importanza della sua posizione nei traffici europei, entrò poi a far parte dell’impero napoleonico per essere infine assegnata, dopo il Congresso di Vienna, alla Savoia.
Il forte attaccamento alle tradizioni, il legame tra le coltivazioni dell’entroterra e le scoperte fatte dai marinai nei loro viaggi commerciali, si ritrovano nei sapori della sua cucina: basilico, aglio, pinoli e olio extravergine d’oliva per il pesto, condimento ideale per le trofie o le trenette; farina di ceci e olio per la farinata, da mangiare calda, e poi, semplice o farcita, la focaccia, soffice dentro, croccante fuori.
Da non dimenticare le verdure e le acciughe ripiene, le torte salate, la cima, lo stoccafisso con patate, i pansoti in salsa di noci e naturalmente il pesce, sempre freschissimo. L’offerta gastronomica per il turista, tra osterie, friggitorie, trattorie e ristoranti esclusivi sul mare e vastissima, non c’è che l’imbarazzo della scelta.
Ecco una breve e certo non esaustiva carrellata sull’area del porto antico, tappa d’obbligo per i turisti che vengono a Genova.

L’area del Porto Antico, sul mare a pochi passi dal centro storico, è un quartiere dedicato al tempo libero e alla cultura.
Ospita alcune tra le maggiori attrazioni turistiche della città: l’Acquario, il Padiglione del Mare e della Navigazione, il Museo Nazionale dell’Antartide, la Città dei Bambini.
L’area, che si allarga intorno alla piazza delle feste, felicemente concepita dal famoso architetto genovese Renzo Piano, all’interno delle manifestazioni Colombiane del 1992, è animata da negozi di souvenirs, prodotti tipici, abbigliamento e musica, nonché da bar, ristoranti, locali caratteristici e un modernissimo cinema.
In estate, per godersi il panorama prendendo il sole tra un tuffo e l’altro, ecco il Solarium e la Piscina eretta di fronte ai Magazzini del Cotone, il centro congressi più grande e moderno della Liguria.
In inverno, nella piazza delle feste, all’ombra del monumentale “Bigo”, ci si può divertire sulla Pista di pattinaggio su ghiaccio, mentre nei mesi estivi viene trasformata in palco per concerti e manifestazioni.
Chi vuole ammirare Genova dal mare può partecipare alle Visite guidate del porto sui battelli organizzate tutti i giorni. Per osservare la città dall’alto, invece, è sufficiente salire sul Bigo, l’ascensore panoramico, o su quello che è diventato il simbolo della città, la Lanterna; le visite al faro partono dall’Area Porto Antico.

L'ACQUARIO
(PONTE SPINOLA)

Foche, squali, meduse, pinguini, delfini e altre mille specie provenienti da tutto il mondo popolano le grandi vasche di questo parco marino, ideato dall'architetto Renzo Piano, che assomiglia a una nave pronta a salpare. Costruito in occasione dell'Expo '92, dall'estate del 1998 si è ulteriormente ampliato con il rinnovamento di tutto il percorso e l'arrivo della Grande Nave Blu, una nave vera, con 2.500 metri quadrati di esposizione, comprese 19 nuove vasche.
Due ore e mezza di visita consentono di scoprire gli abitanti del mare, dai simpatici delfini ai temibili squali, dalle bellissime meduse alle razze, con cui si può avere un autentico contatto. L'Acquario è anche uno spazio dove la fauna marina a rischio di estinzione può continuare a vivere, accudita da biologi e veterinari specializzati

LA CITTÀ DEI BAMBINI
(MAGAZZINI DEL COTONE)

Gioco ed apprendimento si mescolano alla Città dei Bambini, il più grande spazio creato in Italia per “ultraminorenni” di età compresa fra i 3 e i 14 anni. Al primo piano dei Magazzini del Cotone, Genova offre ai piccoli cittadini che la frequentano diversi percorsi che permettono di imparare giocando e divertendosi, creando e mettendosi in relazione con gli altri. Consigliato anche ai genitori che si divertiranno molto, in questo regno della fantasia.
Adesso una veloce passeggiata nel centro storico di Genova
Un dedalo di vicoli stretti (i “caruggi”) proprio alle spalle del porto. Palazzi addossati l’uno all’altro; chiese, piazzette, splendide fontane. negozi, locali notturni, botteghe di artigiani, artisti, antiquari. L’architettura tipica del centro storico di Genova, che risolveva due problemi: la mancanza di spazio per costruire nelle vicinanze del porto e la difesa dagli invasori dal mare.
Dopo un periodo di decadenza e abbandono, grazie alla creazione dell’area del Porto Antico e al relativo flusso turistico, il centro storico sta rivivendo e offre al turista i suoi indimenticabili scorci. L’offerta per il turista è varia, sia gastronomica che culturale: nel centro storico di Genova sopravvivono le friggitorie dove provare l’esperienza di “Panisse e Cucculli”, le tripperie dove assaggiare la vera trippa; oltre ad ammirare le architetture e i monumenti, si può andare a caccia di teatrini off, centri culturali, giovani band musicali.
L’architettura medievale (San Donato, Santa Maria di Castello, la Torre degli Embriaci, il quartiere dei Doria a San Matteo) si mescola a quella cinquecentesca e barocca. A quel periodo risale Via Garibaldi (la “Via Aurea” del XVI secolo), unica al mondo per concezione urbanistica e per splendore degli imponenti edifici. Si affacciano in questa Via il Palazzo Rosso, che conserva opere dei maggiori pittori del Seicento ligure e una quadreria con tele di Guercino, Van Dyck, Pisanello, Veronese, Rubens e il Palazzo Bianco, dove si possono ammirare artisti italiani e fiamminghi (Caravaggio, Rubens, Van Dyck, Memling).
Citiamo alcuni altri musei: la Galleria di Palazzo Reale già reggia dei Savoia; la Galleria Nazionale di Palazzo Spinola ex dimora di grandi famiglie genovesi; il Museo di Architettura e Scultura Ligure di Sant’Agostino.
Molte chiese meritano una visita. Dalla maestosa Cattedrale di San Lorenzo, una commistione di stili iniziata nel IX secolo, con annesso Museo del Tesoro, alla Commenda di San Giovanni di Prè, complesso millenario da poco restaurato. Dalle chiese gentilizie di S. Luca e S. Matteo a S. Siro, prima cattedrale cittadina. Da S. Maria delle Vigne (costruita nel 991 in forme gotiche) a S. Pietro in Banchi (con le botteghe inglobate nell’edificio) a S. Maria Maddalena.
Edicole votive ricavate nei muri delle case e raffiguranti la Madonna testimoniano la devozione popolare della città.

A PASSEGGIO PER IL CENTRO DELLA CITTA' , LA CITY

Piazza de Ferrari è il centro della città. Caratterizzata da una grande fontana a vasca del 1936, è arricchita dalla presenza di Palazzo Ducale e dal Nuovo Teatro Carlo Felice.
Palazzo Ducale, antica sede del governo della Repubblica di Genova e oggi sede di grandi rassegne e spettacoli, risale alla fine del XIII secolo ma subisce ampliamenti e revisioni nel Cinquecento e nel Settecento, fino a essere completamente ristrutturato.
Il Teatro Carlo Felice, storico tempio lirico della città, risale invece al 1828 e, dopo i bombardamenti della seconda guerra mondiale, resta a lungo in stato di abbandono fino alla ristrutturazione che ne ha permesso, nel ’91, il ritorno all’attività.
Via XX Settembre è la via principale, con negozi di ogni tipo. Assai suggestivo è il Mercato Orientale, ricavato nel vecchio chiostro degli Agostiniani, con banchi di frutta, verdura, pesce, spezie, primizie, fiori freschi. Via Roma, poco distante, è riservata alle boutiques e agli atelier più esclusivi; parallela corre Galleria Mazzini, con negozi, librerie, bar e ristoranti.
In Piazza Dante si ammirano le maestose Torri di Porta Soprana, uno dei simboli della città risalente al 1155, anno in cui si costruirono le mura per difendere Genova da Federico Barbarossa; accanto alla Porta, la presunta abitazione di Cristoforo Colombo.
Nel centro della città si trovano anche il Museo d’Arte Orientale E.Chiossone, l’Accademia Ligustica di Belle Arti, il Museo di Storia Naturale G. Doria.
Links:

Michele Rossi
Turismo in Liguria
Liguria Nautica
Galleria San Lorenzo al Ducale a Genova
Libriliguria.it - Libreria San Michele ad Albenga
Riviera Ligure
Liguriameteo
Chef per caso
Consorzio Liguria Viamare
Regione Liguria
Comune Comuni
Unione delle Camere di Commercio della Liguria
Orario Ferrovie
Cinque Terre
Alitalia
Liguria by Global Geografia
Corsica - Sardinia Ferries
Traghetti Grimaldi
Prenotazione traghetti on line
Prenotazione traghetti Mediterraneo

Genova: il violino di Paganini conservato in Comune


Genova: porto


Genova: scultura raffigurante Gilberto Govi


Genova: Arco ai caduti in piazza della Vittoria


Genova: porto di sera


Genova: la lanterna


Genova: lo stadio Luigi Ferraris


Genova: veduta dal Righi


Genova: porto


Genova: portuali


Genova: porto


Genova: pesca


Genova: regata


Genova: delfini all'Acquario